Arte · Associazione · Be Sport Equitazione · Cavalli · ippica · Notizie · Presentazioni · Sport · Varenne

Varenne the best trotter -Ippodromo Mori Civitanova Marche

P1040116 E’ un grande onore aver realizzato uno dei miei più grandi sogni vedere Varenne,è un’emozione indescrivibile aver partecipato ad un evento importante come ieri all’ippodromo Mori di Civitanova Marche e visitare il più grande Museo storico del trotto italiano.

Biografia di Varenne: è un cavallo ex trottatore italiano nato il 19 maggio del 1995 presso l’allevamento di Zenzalino a Copparo in provincia di Ferrara di proprietà di Alessandro Viani. Figlio di Waikiki Beach e Ialmaz, soprannominato Il Capitano, deve il nome alla via di Parigi dove si trova l’ambasciata italiana.Guidato da Giampaolo Minnucci ha stupito l’ambiente dell’Ippica imponendosi con incredibile facilità e leggerezza nelle corse più dure del calendario italiano ed internazionale. Ha esordito in pista a tre anni e, dopo alcune difficoltà iniziali, è arrivato a vincere il nastro azzurro del Derby del Trotto, la corsa più importante per un trottatore indigeno, demolendo il “fenomeno” Viking Kronos, che all’epoca dominava le classiche della generazione con estrema disinvoltura.

Nella stagione successiva (1999), ha vinto quasi tutti i gran premi del circuito dei quattro anni indigeni per poi debuttare sul palcoscenico internazionale al Gran Premio delle Nazioni di San Siro. In quell’occasione ha sconfitto la campionessa del mondo Moni Maker. Ha poi concluso l’anno imbattuto, con una serie complessiva di quattordici vittorie in altrettante corse disputate.

 

Dal 2000 Varenne ha iniziato a misurarsi con i trottatori più forti di tutto il mondo. Nello stesso anno ha corso diciotto volte, affermandosi in tredici occasioni. Nella prima delle tre edizioni del Prix d’Amerique cui ha preso parte, una contestatissima partenza, ripetuta più volte, gli precluse la vittoria. Tuttavia già due settimane dopo, sulla stessa pista, al Prix Roederer, seppe imporsi nei confronti del campione francese General du Pommeau che lo aveva battuto nella precedente corsa parigina. Si aggiudicò successivamente il Lotteria di Agnano e il Gran Premio Giubileo 2000 di Roma. Nella stagione 2001 Varenne, guidato da Minnucci, ha dimostrato di essere indiscusso re del trotto mondiale, prima annientando gli avversari in tutte e tre le prove del Grand Slam del trotto europeo (Amerique, Lotteria, Elitloppet), per poi distanziare tutti anche nella corsa più importante degli Stati Uniti: la Breeders Crown. Nessun cavallo aveva mai fatto tanto. Proprio negli Stati Uniti ha sancito il suo record (allora mondiale) di 1’09.1″ al km[2], un limite aggiornato proprio sull’anello da miglio del Meadowlands solo nell’agosto 2008 da Misterizi, vincitore di quell’edizione del Nat Ray in 1’51”. Il 2002 lo ha consacrato come trottatore più ricco e più veloce di tutti i tempi. Varenne ha bissato il Grand Slam, ed ha concluso la sua carriera effettuando un tour mondiale in cui ha letteralmente frantumato tutti i record delle piste. Le sue prestazioni gli sono valse l’attenzione dei media, tra cui una copertina del settimanale della Gazzetta Sportweek. Varenne è l’unico cavallo nella storia dell’ippica mondiale ad avere vinto il titolo di “cavallo dell’anno” in tre differenti nazioni: Italia 2000, 2001, 2002, Francia 2001, 2002, Stati Uniti 2001. Varenne è anche l’unico trottatore ad avere vinto le corse più importanti del mondo nello stesso anno (2001).

Il Museo Storico del Trotto, nato dall’idea e dalla passione del suo creatore, il Capitano Ermanno Mori, trova oggi sede nelle scuderie dell’Allevamento San Marone raccoglie ed espone una notevole quantità di materiale  cimeli, pubblicazioni, documenti iconografici proveniente da tutto il territorio nazionale e non, riguardante il mondo delle corse al trotto dal suo nascere ad oggi.

Il museo ospita una ricca bibblioteca ippica che raccoglie volumi di tutte le nazioni, dall’800 ad oggi, riguardanti il mondo del cavallo, spaziando dalla veterinaria, alla mascalcia, dal trotto al galoppo, dalla narrativa alla storia all’arte. Da sempre, ciò che anima tale particolare struttura è l’amore per il cavallo e la divulgazione di cultura ippica. Da sempre, ciò che anima tale particolare struttura è l’amore per il cavallo e la divulgazione di cultura ippica; tale passione è manifesta nella pubblicazioni di volumi che guardano al mondo di questo splendido e fedele animale sotto molteplici aspetti, da quello artistico, a quello poetico a quello sportivo.

A Civitanova Marche, tra le stupende colline della valle dell’Asola, è attivo da quasi trent’anni il Museo Storico del Trotto, nato dalla tenace volontà del suo creatore e ispiratore, il Capitano Ermanno Mori, noto allevatore e battagliero giornalista ippico. Il Museo trova sede in una parte delle scuderie dell’allevamento “San Marone” (sorto negli anni ’60), ristrutturate e caratterizzate dalla vicinanza della pista da corsa dell’Ippodromo di Trotto, inaugurato nell’agosto del 2000.L’idea di un museo del trotto fiorì spontanea dal grande amore di Ermanno Mori per i cavalli, in particolare per il cavallo trottatore, e dalle sue proverbiali passioni per la storia, l’arte e il collezionismo.

DSCN0056

 Lo stimolante contesto ambientale della campagna, dell’allevamento e dell’Ippodromo   sedi privilegiate della Fondazione, si offre poi come luogo ideale per favorire il ritorno ad una dimensione rurale, all’aria aperta e a contatto diretto con gli animali, creando l’opportunità di riscoprire antichi mestieri e attività come l’arte di ‘ferrare’ uno zoccolo o ‘attaccare’ un cavallo alla carrozza. In questo senso, primaria vuole essere l’attenzione educativa al mondo della scuola prospettando una serie di iniziative, volte ai più piccoli, con lo scopo di incoraggiare la conoscenza e l’amore per tutto ciò che riguarda il cavallo e la campagna e offrire spazi alternativi ricreativi e ludici. La Fondazione Mori – Museo Storico del Trotto è stata istituita con l’intento di essere un’associazione vivace e concreta nel proporre attività coinvolgenti e nuove nel magnifico contesto di campagna dove abbiamo la fortuna di poter vivere. Ora vi mostro alcune foto del grande ”Capitano” Varenne e alcuni suoi cimeli nel Museo storico del trotto e l’ippodromo mori Civitanova Marche.

Vi invito tutti a visitare questo Museo storico del trotto italiano.

Buona Visione.

DSCN0057

INFORMAZIONI GENERALI IPPODROMO & MUSEO

Sito Museo storico del trotto: http://www.museodeltrotto.it/

Pagina facebook Museo storico del trotto: https://www.facebook.com/museodeltrotto?ref=stream&hc_location=timeline

Sito Ippodromo Mori: www.ippocivitanova.it

Pagina facebook Ippodromo Mori: https://www.facebook.com/pages/Ippodromo-Civitanova/131850720158679?ref=stream

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...